Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Everything happens for a reason
  • Everything happens for a reason
  • : Ci sono molte cose su cui riflettere e nessuna di cui preoccuparsi.
  • Contatti

Profilo

  • Alicante
  • Alla costante ricerca del "vero amore" che non vuol dire necessariamente una persona fisica, ma l'amore vero, naturale che gli altri chiamano più banalmente passione.
  • Alla costante ricerca del "vero amore" che non vuol dire necessariamente una persona fisica, ma l'amore vero, naturale che gli altri chiamano più banalmente passione.

Life isn't about waiting for the storm to pass,it's about learning to dance in the rain.

Cerca

Archivi

3 gennaio 2012 2 03 /01 /gennaio /2012 22:01

Avrei tanto voluto essere più presente e pubblicare un sacco di blog che riguardavano queste feste (non a caso ho documentato un po' di cosette), ma la mancanza di tempo e la stanchezza l'anno fatta da padrona. Tra ospedali, inventario e visite parentali le prime vere ferie le ho fatte... oggi pomeriggio dalle 15 in poi? Peccato che domani si ricomincia a lavorare, per fortuna solo per due giorni.

Ma veniamo a noi e tutto quello di cui volevo parlare.

Natale

A natale generalmente io faccio sempre un bel dolce (strano no?). Solitamente è sempre il tronchetto di natale. Viene sempre con una pasta bella "sofficiosa" o "fuffosa" come piace dire a me e con una vagonata di crema che piace sempre a tutti. Quest'anno ero decisa a cambiare quindi mi portavo con me un ideuzza da un po' se non fosse che non sapevo proprio come trovare il tempo di realizzarla ma alla fine ce l'ho fatta. Ho fatto un dolce con la forma di albero di Natale, base pan di spagna, che non chiedetemi per quale strano miracolo natalizio mi è venuto bello alto e morbidissimo (una soddisfazione incredibile). Farcito con la crema del tronchetto (squadra vincente non si cambia) e ricoperto di cioccolato bianco e coloranti alimentari. Dopo aver fuso il cioccolato bianco con un po' di burro per farlo restare più morbido una volta raffreddato non vi dico che quando ho aggiunto il colorante verde il cioccolato si è totalmente separato dal burro... Anche queste sono esperienze di vita. Soprattutto la sera della vigilia, con due alberi di natale farciti e non sai come coprirli. Alla fine ho utilizzato lo stesso il cioccolato ma una volta freddo era abbastanza duro da tagliare. Ma vedo che lo hanno affrontato alla grande. Il risultato finale è questo:

DSCN2352.JPG

 

La foto non rende molto ma era abbastanza carina. Se ne avessi avuto il tempo mi sarebbe piaciuto fare dei decori con la pasta di zucchero ma... si fa quel che si può sarà per la prossima volta.

 

Un piccolo intermezzo con la foto di un regalo ricevuto decorato da mio nipote (13 anni). Su una shopper in tessuto si è sbizzarrito disegnando Gesù bambino in varie "situazioni" a me è toccato questo:

DSCN2361.JPG

 

Cos'è? Gesù bambino che chatta! Notare che per il copyright ha usato una pera morsicata anzichè la mela della apple...

 

Questo invece è arrivato così in simpatia da un mio parente che ama lavorare il legno, ha fornito set di palette di legno per tutta la famiglia, notare che ho apprezzato molto perchè è da un po' che cercavo delle palette con il manico corto.

DSCN2364.JPG

 

Cenone di capodanno

Anche qui come al solito ho esagerato. Ma cosa ci volete fare, quando si parla di cucinare mi lascio prendere la mano.

Antipiasti:

- tortino di riso venere con tonno e cipolla di tropea caramellata.

- vol au vent con gorgonzola e noci (leggermente esploso in quello che doveva essere un rapido giro in microonde)

- salame di manzo (infilato in un tarallo alla cipolla)

- filetto stagionato (infilato in un tarallo alla cipolla)

- polpettine di tonno, patate e ricotta rivestite di semi di papavero, sesamo e mandorle.

- roastbeef ripieno in letto di rucola

DSCN2365.JPG

 

Primi piatti:

- Pasticcio ai 4 formaggi

- Crespella con porro, robiola e salmone affumicato

 

Secondo:

- Cotechino

- Purè

- Lenticchie

 

Dolce? No, grazie.

 

Per il pranzo di capodanno a casa di mamma con tutto il parentado ho replicato l'antipasto sostituendo il tortino di riso venere con un cestino di sfoglia ripieno di salsiccia e peperoni che non è niente di che ma sembra che piaccia a tutto. Una bella pirofila di crespelle e per il secondo ci ha pensato mamma!

 

Oggi invece ultimo giorno di permanenza dei parenti abbiamo messo in cantiere la tajine. Si perché ovviamente sono riuscita a portarla a casa! Non quella della foto del post precedente che costava leggermente il doppio di quello che ho speso per la mia. Che già mi sembra una follia se non la sfrutterò.

Ho usato una ricetta rubata da qui: http://colpodifrusta.wordpress.com/2010/09/20/tajine-di-manzo-con-prugne/

Risultato: la carne viene molto buona, quando al condimento speziato i pareri sono stati contrastanti, alle donne non è dispiaciuta, mentre agli uomini non molto. Il problema segnalato è il dolce conferito da prugne e miele (nonostante ne abbia messe leggermente meno rispetto alla ricetta) e il gusto della cannella che spiccava tra le altre spezie. La cannella si sa, la si odia o la si ama. Comunque non demordo, farò qualche altro esperimento.

02012012106.jpg

 

Sorvolo sull'interessante attrezzino di origine tedesca acquistato questa mattina che pela anche l'ananas e taglia a julienne le verdure con una facilità spaventosa....

 

 

 

Condividi post

Repost 0

commenti