Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Everything happens for a reason
  • Everything happens for a reason
  • : Ci sono molte cose su cui riflettere e nessuna di cui preoccuparsi.
  • Contatti

Profilo

  • Alicante
  • Alla costante ricerca del "vero amore" che non vuol dire necessariamente una persona fisica, ma l'amore vero, naturale che gli altri chiamano più banalmente passione.
  • Alla costante ricerca del "vero amore" che non vuol dire necessariamente una persona fisica, ma l'amore vero, naturale che gli altri chiamano più banalmente passione.

Life isn't about waiting for the storm to pass,it's about learning to dance in the rain.

Cerca

Archivi

17 agosto 2012 5 17 /08 /agosto /2012 08:29

Vogliamo parlarne? Parliamone. Lo so che arrivo dopo un po' che avrei potuto parlarne prima ecc ecc, ma ora ho qualche briciolo di tempo (siano lodate le ferie). I libri dell'estate meglio conosciuti come i libri sfumati. Parlo di loro "Cinquanta sfumature di grigio", "Cinquanta sfumature di nero" e "Cinquanta sfumature di rosso". Ammetto che ho fomentato parecchie persone a leggerli e tutti ne sono stati entusiasti, ovviamente parlo di donne. Ne ho sentito parlare mesi fa a un telegiornale quando la fama di questi libri stava spopolando negli usa e mi sono incuriosita così ho comprato il primo. Non avendo tempo di leggerlo subito e avendo occasione di passarlo al giudizio della Zia l'ho passato a lei. Da li mi sono convinta che avrei dovuto leggerli tutti e tre. Così li ho comprati sapendo che li avrei letti tutti d'un fiato. Il primo ti rapisce, sei talmente risucchiato nella storia che non ti rendi conto ma non riesci a mollarlo. Quando arrivi alla fine non puoi non iniziare immediatamente il secondo perché il finale del primo ti lascia un po' curiosa di sapere come continua.Il terzo è quello che mi è piaciuto meno, un po' monotono e scontato. Pareri personali a parte, libri interessanti che trattano argomenti forti, che vengono svelati pian piano lungo la strada. Non mi è piaciuto forse il fatto che il protagonista essendo sfacciatamente ricco riesca sempre a sistemare le situazioni. Poco realistico. Quanto al sesso, si perché diciamolo è una delle componenti principali, qualcuno lo ha definito "porno soft", beh posso dire mamma mia... E' umanamente possibile fare così tanto sesso? E' umanamente possibile per una donna essere sempre e comunque predisposta all'orgasmo? O il segreto è la bravura di questo super uomo? E' umanamente possibile che lui resista tanto? Cioè sono domande che mi sono nate spontanee. Forse è proprio questa la chiave del successo che stanno avendo la surrealità di certe situazioni che lo rendono così evasivo e lontano dalla realtà che il lettore ne resta rapito, eccitato e assetato di leggere il seguito. Da come finisce il terzo credo che ci sarà un seguito, anche perché a mio modesto parere ci sono cose lasciate in sospeso ma vedremo, per ora si parla del film e i nomi per il cast fioccano. Ad ogni modo consiglio la lettura per un estate rovente!

Condividi post

Repost 0

commenti

la_zia 08/24/2012 04:48

Ecco quello che ha pensato La Zia, a proposito delle prestazioni di lui: di nascosto dall'autrice, si faceva di Viagra! Perche' no, penso che non sia davvero realisticamente possibile arrivare a
scene simili. Anche perche', onestamente.....ero stanca io per lei, in certe parti del libro! Tanto per non essere piu' esplicita :D