Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Everything happens for a reason
  • Everything happens for a reason
  • : Ci sono molte cose su cui riflettere e nessuna di cui preoccuparsi.
  • Contatti

Profilo

  • Alicante
  • Alla costante ricerca del "vero amore" che non vuol dire necessariamente una persona fisica, ma l'amore vero, naturale che gli altri chiamano più banalmente passione.
  • Alla costante ricerca del "vero amore" che non vuol dire necessariamente una persona fisica, ma l'amore vero, naturale che gli altri chiamano più banalmente passione.

Life isn't about waiting for the storm to pass,it's about learning to dance in the rain.

Cerca

Archivi

10 novembre 2012 6 10 /11 /novembre /2012 16:50

L'altra sera dopo il lavoro sono passata a trovare mamma e papà, fin qui nulla di strano. Parcheggio, scendo dalla macchina e vedo due bambini che giocano, età stimata tra i sei e gli otto anni. Sono negata sul dare l'età, il figlio di una mia amica ha avuto quattro anni per un sacco di anni... stendiamo un lenzuolo pietoso. Insomma questi due rampanti fanciulli giocavano con dei rami d'albero in mano tipo scettro. Fin qui sempre nulla di strano. Mi incammino verso casa dei miei genitori e i due bimbi mi seguono e mi urlano "Ehi ha per caso visto uno che girava?". Mmm domanda interessante quanto intelligente... sapete quanta gente si muove su questa terra? Mi dico, bona so giovani creature che giocano e gli rispondo che purtroppo non posso aiutarli perché non ho visto nessuno. Loro considerano questo mio prenderli in considerazione come una molla per continuare a seguirmi, armati dei loro rami e mi informano sul fatto che loro sono "cacciatori di ladri", che aiutano le persone e che difendono le borse. Lodevole mi dico, giovani teneri quanto ingenui, mi ha fatto sorridere tutta questa innocente buona volontà nell'aiutare il prossimo, peccato che temo che nei prossimi dieci anni svanirà. Li incalzo, gli dico che sono bravi e che fanno bene, questo sempre continuando a camminare scortata da loro che continuano a chiacchierare alle mie spalle dicendomi che loro non hanno paura di niente. Ora chi mi conosce lo sa... io sono una burlona e quando sprezzanti del pericolo mi hanno detto di non avere paura non ho resistito. Mi sono girata di scatto e ho urlato aaaaaaaaaaah! La scena è stata questa, uno dei due ha fatto un passo indietro urlando  anche lui, l'altro è stato sorpreso ma più composto. Al che mi sono fatta una sonora risata con uno che diceva "che spavento" e  l'altro che duro come il granito mi informava che lui non si era spaventato e che potevano aiutarmi. A quel punto ormai ero arrivata e ho declinato l'invito ad accettare il loro prezioso aiuto. Però mamma quanto ho riso... Dimenticavo di dirvi la mia di età... due anni e mezzo!

Condividi post

Repost 0

commenti