Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Everything happens for a reason
  • Everything happens for a reason
  • : Ci sono molte cose su cui riflettere e nessuna di cui preoccuparsi.
  • Contatti

Profilo

  • Alicante
  • Alla costante ricerca del "vero amore" che non vuol dire necessariamente una persona fisica, ma l'amore vero, naturale che gli altri chiamano più banalmente passione.
  • Alla costante ricerca del "vero amore" che non vuol dire necessariamente una persona fisica, ma l'amore vero, naturale che gli altri chiamano più banalmente passione.

Life isn't about waiting for the storm to pass,it's about learning to dance in the rain.

Cerca

Archivi

15 luglio 2013 1 15 /07 /luglio /2013 12:46

E poi arriva il giorni in cui devi fare l'ecografia morfologica. Un po' di agitazione c'è credo sia normale e il gatto che hai nella pancia lo percepisce e inizia a fare la danza delle sette vite. Si perchè ho iniziato anche a sentirlo muovore, è bello e allo stesso tempo strano. Se poi mi metto a fissare la pancia mentre sta facendo la sua mezz'ora si aerobica, vedo che si muove, visti da fuori sembrano degli spasmi involontari, ma sentendo quello che succede dentro è evidente che colpa sua!

L'eco è andata bene e alla richiesta del sesso del bambino... dopo un momento di suspance ci ha rivelato che è femmina! Ovviamente io ero superfelice perchè si sa patteggiavo per la femminuccia. M. un po' spiazzato perchè sperava nel maschietto ma si è ripreso subito. Ha iniziato a fare tutti i suoi pensieri e mentre tornavamo a casa in macchina cantava con la voce da tenore "è femmina!" non l'ho mai sentito così.

Sono momenti bellissimi, emozionanti ed irripetibili. Non lo dico come frase fatta ma perchè non saprei come altro descriverli.

Poi alla sera M. torna a casa e io sono ancora tre metri sopra il cielo e lui mi dice che mi deve dare una brutta notizia. Accidenti. Si fa serio e mi dice che un mio ex si è impiccato la notte prima. Ci penso un attimo e non avendo avuto poi tutte queste storie capisco di chi sta parlando e resti di sasso. Ma sono ancora intontita dalle buone notizie del mattino che fatico rendermi conto di quello che mi ha appena detto.

Il mattino seguente mi sveglio e piango. Vuoi che ci ho pensato durante la notte, vuoi che gli ormoni della gravidanza non aiutano, tant'è.

Passo la giornata al lavoro ma la testa è altrove e mentre tutti i colleghi mi vogliono festeggiare per la notiziona io continuo a pensare a V. che se n'è andato. Mi assalgono i ricordi e torno indietro a 18 anni fa. A quella storia durata solo poche settimane. Di quell'amore estivo di cui ho un ricordo per certi versi neanche tanto felice, ma doveva andare così. Il destino poi è strano perchè ha deciso di uccidersi proprio il giorno in cui ci eravamo messi insieme. Dico che è una coincidenza perchè dopo tutti questi anni sono certa che ero lontana dai suoi pensieri ormai. Cerco il buono di quella storia, di quello che mi ha lasciato, della persona che mi ha aiutato a diventare. Di come le nostre strade si sono divise e di come per certi versi un po' mi vergognavo delle scelte di vita che aveva fatto, che molto probabilmente lo hanno portato a essere la persona fragile che ha deciso di spegnersi a soli 35 anni.

E' strano come ci si aggrappi ai bei ricordi nei momenti tristi, nonostante siano passati quasi vent'anni e ci siamo persi di vista non riesco a non provare affetto verso quel ragazzo che mi ha fatto letteralmente ammattire. Sepolto senza nemmeno un funerale, senza poterlo salutare perchè probabilmente la famiglia ha preferito tenere quel momento intimo per loro, vista la situazione delicata.

Non mi resta che un saluto lasciato all'etere. Ciao V.

Condividi post

Repost 0

commenti