Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Everything happens for a reason
  • Everything happens for a reason
  • : Ci sono molte cose su cui riflettere e nessuna di cui preoccuparsi.
  • Contatti

Profilo

  • Alicante
  • Alla costante ricerca del "vero amore" che non vuol dire necessariamente una persona fisica, ma l'amore vero, naturale che gli altri chiamano più banalmente passione.
  • Alla costante ricerca del "vero amore" che non vuol dire necessariamente una persona fisica, ma l'amore vero, naturale che gli altri chiamano più banalmente passione.

Life isn't about waiting for the storm to pass,it's about learning to dance in the rain.

Cerca

Archivi

26 febbraio 2012 7 26 /02 /febbraio /2012 18:57

Sarà deformazione professionale, sarà bisogno di concretezza e non solo sogni, ma ho la tendenza a darmi degli obbiettivi. Generalmente tiro le somme all'inizio dell'anno nuovo e penso a cosa vorrei e al percorso che devo intraprendere per trasformare i miei desideri in realtà. Parliamo di cose terra a terra, ovvio che non penso di diventare gnocca, ricca e famosa. Insomma conosco i miei limiti... gnocca non lo sono almeno esteticamente anche se mi sento comunque una bella persona, con dei valori, dei sogni e soprattutto umanità che non è una qualità trascurabile. Ricca non lo sono mai stata, come dicono dalle mie parti "soldi e paura mai avuti". Famosa...  si sono famosa per la mia cucina per chi l'ha assaggiata ma non era questo che intendevamo! Insomma mi do degli obbiettivi e cerco di raggiungerli. Ora quelli dell'anno scorso... su tre cose che mi ero prefissata ecco una l'ho portata a termine sulle altre due ci sto lavorando ma ormai su una sono al dunque. Ieri ho inviato la disdetta del contratto di affitto e oggi ho firmato quello del nuovo appartamento dove, dio volendo finalmente rivedrò la luce del sole. Si perché dovete sapere che vivo in un bilocale totalmente a nord e io... odio il freddo e amo il sole! Quindi posso considerare smarcato anche il secondo obbiettivo anche se il lavoro sporco effettivamente lo farò quest'anno? Me ne rimane un terzo al quale sto lavorando. Ora c'è da dire che mi devo ancora focalizzare bene sui nuovi obbiettivi dato che con quelli vecchi sono arrivata un po' lunga. Ma piano piano stanno saltando fuori e vediamo come andrà.

Sempre questo periodo dell'anno è tempo di performance review. Diciamo che non mi posso assolutamente lamentare, d'altro canto lo scorso anno mi sono fatta notevolmente il mazzo. Sembra che la caratterista che mi contraddistingue sia "responsabillità". Questo vuol dire che non farò mai la markettare giusto? Hi hi. Scusate ma non sono una persona che promette la pelle dell'orso prima di averlo ucciso. Sono una persona concreta e preferisco dire no e rimetterci un lavoro che dire si e non concluderlo. Ma veniamo al dunque. In questa scheda di performance c'è la domanda "aspirazioni di sviluppo/carriera del valutato" il mio capo mi ha detto pensaci e poi dimmi cosa vuoi che ci scriviamo. Vediamo per come stanno le cose è come chiedermi "cosa vuoi fare da grande?". La verità è che non  lo so. Ci ho pensato, mi sono anche sforzata di pensare a qualcosa di ambizioso, ma ho come l'impressione che per come girino le cose, che per quel pezzo di carta chiamato laurea che non ho e che sembra essere fondamentale, non andrò da nessuna parte. Cosa dovrei scrivere un qualcosa che comunque non si realizzerà? Questa cosa mi fa pensare al film L'amore all'improvviso - Larry Crowne. Mi fa pensare che per quello che potevo fare sono arrivata dove dovevo arrivare, ma non perché io mi stia accontentando ma proprio perché per le mie "carte" non avanzerò oltre a dove sono. Non per la mentalità dell'azienda in cui lavoro. Ma poi posso essere sincera? Al momento i miei pensieri sono concentrati al di fuori del lavoro, sono concentrati nella lotta contro il cancro di mio padre e al mio profondo desiderio di farmi una famiglia mia, scusa nostra (si perché tendenzialmente avrei piacere di coinvolgere anche il mio compagno!). Quindi di fronte a tutto ciò la domanda "cosa vuoi fare da grande?" che posto trova?

Condividi post

Repost 0

commenti

la_zia 03/25/2012 05:34

La Pata e' forte! E secondo me quanto a traguardi e obbiettivi, dovremmo prendere esempio da lei! La trovi qua: http://te-lo-dice-patalice.blogspot.com/

Alicante 03/26/2012 21:33



ok vado a spiare!



patalice 03/19/2012 13:16

sono per i mille obbiettivi... sembrano realizzabili, poi non sempre hanno buon ritorno, ma io non mollo... diciamo che sono una lottatrice per natura inclinazione e volontà!

Alicante 03/19/2012 21:02



Brava così mi piace. Poi è bello partire con un obbiettivo e stravolgerlo in corsa perchè nel mentre alcuni presupposti sono cambiati, la vita è così imprevedibile!



la_zia 02/28/2012 08:42

Ieri volevo scriverti che no, non e' necessariamente la laurea che fa il lavoratore, e tu hai tanta esperienza valida dalla tua parte.
Poi oggi vado sul sito di quella grossa azienda, quella che dalle nostre parti fa gola a tutti (anche a me, ora come ora): loro ti preferiscono addirittura con un master, se proprio non una laurea
di II livello.
Io forse sono ancora piu' confusa di te, che secondo me puoi puntare a realizzare i tuoi sogni (privati), e al contempo scrivere che aspiri a diventare il vice del tuo capo. Hai tutte le capacita'
per farlo, e la laurea non c'entra; ci puoi riuscire, davvero!
Io invece devo prendere coraggio. E rapinare una banca, e iscrivermi a quel cazzo di master. :((

Alicante 03/04/2012 11:09



vedi che non sono sprovveduta? pure il master adesso... quanto sono indietro!


comunque alla domanda cosa farò da grande ho fatto una proposta che è stata ben accolta dal capo... poi il fatto che succederà arrivederci amico! Ma sai com'è non mi piace lasciare le domande in
bianco!